Ruta Patavina  

Parnassia palustris

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 



 


 

 

Saxifragaceae

Parnassia palustris L.
Parnassia

Forma biologica : H.scap. (Emicriptofite scapose. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con asse fiorale allugato, spesso privo di foglie.)
Descrizione :
Pianta erbacea perenne, sempreverde, con rizoma rossastro e fusto subbulboso alla base, eretto, indiviso, con 5 angoli acuti, alta 5-40 cm.
Foglie della base cordate e lungamente picciolate, intere e nervate, una sola foglia caulina, semplice, senza stipole, sessile ed abbracciante il caule.
Fiori ermafroditi, solitari, con diametro di 2-3 cm, calice con 5 sepali lanceolati.- acuti, pi corti dei petali; corolla con 5 petali bianchi, ellittici, con nervature trasparenti; 5 stami fertili e 5 staminoidi frangiati di numerose ghiandole gialle puntiformi; Ovario supero con 4 carpelli e 4 stimmi.
Il frutto una capsula ovale.
Carattere distintivo del genere sono i 5 staminoidi sterili alternati agli stami

Habitat:
Ambienti acquitrinosi, paludi e prati torbosi da 300 a 1.900 m (raramente da 0 a 2.600 m)

Fioritura:
Giugno Agosto. Impollinazione tramite api, mosche e coleotteri.


Distribuzione in Italia:
Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania. Comune sulle Alpi considerata rara nelle altre regioni indicate.


Foto riprese sul sentiero Cima Larici-Bocchetta Portule
Altipiano di Asiago (VI)
da Renato Trevisan
 

Fonti: Wikipedia - sito www.ifunghiitaliani.it