Ruta Patavina  

  Erodium cicutarium

   

 

 

 

 

 

 



 


 


Erodium cicutarium
(L.) L'HÚr.


Tassonomia
Ordine Geraniales
Famiglia Geraniaceae

Foto e Descrizioni
Pianta erbacea perenne con portamento eretto o strisciante leggermente pelosa su tutte le parti e fusti arrossati, le foglie sono divise in 9 segmenti alternati lungo il picciolo, fiori di colore rosa riuniti sulle cime apicali in corimbi con sepali pelosi, sono portati da lunghi piccioli, il frutto Ŕ un acheno a forma di becco, fiorisce da marzo a novembre su tutto il territorio italiano in campi, prati incolti, muri.


Portamento
╚ una pianta erbacea annuale o biennale, talvolta anche perenne, con radice a fittone e fortemente pelosa; i fusti sono normalmente ben sviluppati, sdraiati o ascendenti, alti fino a 60 cm; talvolta il fusto Ŕ raccorciato e alto pochi centimetri.

Foglie
Le foglie hanno il contorno di forma oblunga o lanceolata e sono pennatosette; le foglioline, ovali e con l'apice acuto, possono essere da semplicemente dentate a pennatosette o bipennatosette.

 

Fiori
L'infiorescenza, inserita su un lungo peduncolo all' ascella delle foglie superiori, Ŕ formata da un'ombrella che porta cinque -dieci fiori; talvolta all'inizio della fioritura in primavera o alla fine in autunno si hanno infiorescenze con uno o pochi fiori. Il calice Ŕ composto da cinque sepali oblunghi, acuminati alle sommitÓ; la corolla ha cinque petali obovati arrotondati all'apice e ristretti alla base; il colore varia dal violaceo al rosso, talvolta al biancastro.

Frutti
Il frutto Ŕ un achenio particolare detto schizocarpo, di forma allungata e coperto da abbondante pelositÓ; Ŕ prolungato in un peduncolo chiamato rostro che a maturitÓ diventa arcuato e, nella sua porzione vicino allo schizocarpo, si attorciglia forzando il frutto a penetrare nel terreno.

Dove si trova
╚ comune in Italia dalla regione mediterranea a quella submontana e raramente a quella montana.

La droga
La porzione aerea della pianta.


Quando si raccoglie
La pianta si raccoglie in maggio-giugno all'inizio della fioritura; si recide al colletto e si eliminano le foglie secche e le parti lignificate.

Come si conserva
Le piante si essiccano riunite in mazzetti o stese in strato sottile all'ombra e in luogo aerato; si conservano in sacchetti di carta



Foto riprese sul Monte Cecilia - Colli Euganei
da Renato Trevisan

 

Fonti: sito www.annunciometro.com e sito www.funghiitaliani.it